GIANNI BERNINI

Vai ai contenuti

Menu principale:

TULLIO & GIULIO

Ho iniziato a suonare presto, a percuotere fustini e pentole della mamma ancora prima, ma per un po' di anni ero solo un autodidatta che seguiva i dischi dei deep purple e dei led zeppelin. Purtroppo negli anni '70 non esistevano ne' basi ne' batterie da studio ne' elettroniche per cui era molto difficile poterne avere una in casa condominiale, e i pochi metodi erano riservati agli strumenti solisti, come gli aebersold.
Il mio primo vero maestro e' stato Pierino Marzano, noto batterista partenopeo, che dopo neanche un anno di lezioni mi abbandono' per andare a roma in quanto vincitore di un concorso nella banda dei carabinieri.Rimasi un po' deluso ma nel frattempo iniziai a studiare contrabbasso con uno fra i migliori strumentisti che giravano per napoli e roma, aldo fricon, Bassista jazz e di moderno, aveva "gavettato" per anni al mitico piper di roma accompagnando tutti i piu' grandi artisti passati di la', da gianni nazzaro a mita medici.Ma, sebbene avessi imparato cose utili, smisi perche il basso non lo sentivo "il mio strumento". Con il trasferimento ad alessandria conobbi il mio mito, il grande Tullio De Piscopo , col quale studiai per circa 4 anni,  e dopo di lui passai a circa un anno di seminari con il mitico giulio capiozzo.



CON TULLIO AL NOTTURNO CLUB DI ALESSANDRIA

CON GIULIO AL CAFFE' DELLA PESA DI VIGNALE M.TO  - AL

       


CON LA MIA ALLIEVA LUANA

Torna ai contenuti | Torna al menu